Guadagnare con Facebook: la Guida Completa per Guadagnare Online con Il Social Network più Diffuso

Hai molti amici e ti stai chiedendo se ci sia la possibilità di guadagnare con Facebook?

Si può davvero utilizzare il più popolare social network del mondo per fare cassa o magari trasformare il nostro utilizzo in un vero e proprio lavoro online? Sicuramente sì, dato che sono moltissimi i privati e le aziende che hanno trovato in Facebook un’autentica miniera d’oro.

Come fare? È semplice, anche se dovremo essere in possesso di alcune dritte e conoscenze senza le quali è praticamente impossibile muoversi.

Niente paura, perché nella guida di oggi troveremo davvero tutto quello di cui abbiamo bisogno per cominciare a fare soldi su Facebook.

Allora iniziamo subito!

Cos’è Facebook

Una domanda banale per una risposta lapalissiana, penserai mentre stai leggendo, anche se le cose non stanno necessariamente così.

Facebook non è infatti soltanto il social network che permette di tenerci in contatto con i nostri amici e familiari, ma anche un incredibile motore per organizzare network marketingseguire le informazioni che ci interessano (e di cui abbiamo bisogno) e anche, incredibile forse a dirsi, vendere e fare denaro.

Da dove cominciare? Continua a leggere.

Come costruirsi un business su Facebook in pochissimi passi

A prescindere da quale sia il tuo modello di business (ne parleremo più in dettaglio più avanti), ci sono dei passi fondamentali che dovrai seguire per avere uno strumento di vendita (che si tratti di beni, servizi o di pubblicità) che sfrutti Facebook.

1. Avere un profilo ben curato e accattivante

A prescindere dal fatto che si tratti del tuo profilo personale trasformato in profilo per fare soldi su Facebook, o che si tratti di una pagina separata, sarà comunque necessario avere lo stesso curato nei minimi dettagli:

  • foto
  • immagine cover
  • sezioni per i contatti

Tutte di qualità professionale, ben aggiornate e pronte a presentarsi al mondo come la pagina Facebook di un professionista/azienda serio, affidabile e professionale.

Quando qualcuno infatti ti conosce, quando piaci a qualcuno e quando riesci a stabilire un rapporto di fiducia (anche se basato sull’apparenza) diventa estremamente più facile fare affari.

2. Pubblicare post da far girare per parlare ad un pubblico ampio

Nel caso in cui voglia sfruttare Facebook per fare soldi, sarà necessario postare, e farlo di frequente.

Non farti però trarre in inganno da questa regola: bisognerà postare materiale utile e soprattutto che sia attinente a quello che fai o vendi.

Il vostro nome associato a contenuti rilevanti per i potenziali clienti è la migliore delle pubblicità.

3. Mandare in pensione l’email e usare Messenger

Facebook Messenger è qualcosa di incredibile. Puoi rapidamente contattare i potenziali clienti (occhio però a non disturbare) e puoi rispondere a qualunque ora del giorno e della notte in modo rapido ed efficiente.

Un contatto diretto, che ricorda più una chat che una fredda comunicazione via e-mail, può essere un ottimo viatico per gli affari, che si tratti di affari online o offline senza alcun tipo di differenza.

4. Fare conversazione è importante

Quello che il web (e soprattutto una piattaforma come Facebook) ti consente di fare rispetto al passato è avere una comunicazione bilaterale.

Non siamo più alla radio o in TV, dove il messaggio arriva dall’alto e viene semplicemente ascoltato dal ricevente. Ora c’è la possibilità di avere una conversazione e dunque di farsi anche indirizzare (e di indirizzare noi a nostra volta) dai potenziali clienti.

Facebook è soprattutto comunicazione e un buon comunicatore non potrà che avere delle enormi possibilità sul popolare social network.

5. Avere più interazioni e più amici, quindi più soldi

Nonostante gli algoritmi di Facebook evitino comunque la possibilità di fare spam, avere più amici vuol dire comunque poter far apparire il proprio messaggio su più timeline.

Avere tanti amici (soprattutto tra persone interessate a quello che facciamo e possibilmente a diventare nostri clienti), vuol dire avere a disposizione un enorme parco clienti.

Le interazioni sono altrettanto importanti: i tuoi post che vengono condivisi dagli altri possono diventare potenzialmente virali e dunque far arrivare il messaggio ben al di là delle tue cerchie di amici.

Avere tanti amici (possibilmente selezionati) è un ottimo modo di aiutarti ad avere una base per far soldi su Facebook.

Non solo pagine: anche i gruppi sono estremamente importanti

Anche i gruppi sono di enorme importanza per creare interesse intorno al tuo business e alla tua attività.

Per avere successo devono essere il più generici possibili (nel senso che difficilmente hanno successo gruppi associati ad un marchio – meglio orientarsi verso temi generici come “assicurazioni economiche”, “il gruppo del risparmio”, “appassionati di Yamaha”, etc.).

I gestori del gruppo hanno in mano uno strumento potentissimo per far arrivare i propri messaggi a:

  • Un pubblico selezionato e appassionato del tema.
  • Un pubblico che ha tipicamente scelto di stare nel gruppo e che quindi accetta di buon grado il messaggio, anche se pubblicitario.
  • Un pubblico che interagendo all’interno del gruppo può generare discussioni, approfondimenti e anche vendite anche se non dovessi fare personalmente nulla per stimolarli. In parole povere avrai persone che stanno lavorando per te… gratis.

Grazie ai gruppi puoi avere degli ottimi canali di vendita. Non sottovalutarli.

La pubblicità su Facebook

Per chi preferisce le scorciatoie, è possibile anche utilizzare uno strumento importantissimo che Facebook mette a disposizione degli imprenditori, delle aziende e dei liberi professionisti: le pubblicità.

Con investimenti anche minimi è infatti possibile impostare delle campagne pubblicitarieche permettono di:

  • Selezionare il destinatario per genere
  • Selezionare il destinatario per età
  • Scegliere tra gli interessi dei destinatari
  • Scegliere per area geografica
  • Scegliere anche tra gli appartenenti ad un gruppo specifico

Uno strumento molto potente che può sicuramente aiutarti a vendere, soprattutto una volta che avrai capito a che tipo di persone (con quali interessi, fascia di età, etc) interessa il tuo tipo di prodotto.

Fare networking, anche con i concorrenti

Facebook permette inoltre di fare networking nei gruppi che sono creati ad uso e consumo degli specialisti/imprenditori/professionisti.

Essere presenti sui gruppi, partecipare alla discussione, rendersi visibili in modo appropriato sono tutti degli ottimi biglietti da visita per chi vuole arrivare a primeggiare sul mercato.

I clienti, sempre più spesso, danno uno sguardo anche ai gruppi prima di scegliere a quale esperto affidarsi. Meglio essere presenti, avere una conversazione costruttiva anche con la concorrenza e mostrarsi competenti.

Facebook non può essere l’unico modello di business

Qualunque siano le tue intenzioni, qualunque sia la tipologia di merce che ti interessa vendere, qualunque sia il servizio che offri alla tua potenziale clientela, Facebook non può essere, se non in rarissimi casi, l’unica strategia che hai a disposizione.

Internet e il web ti permettono infatti di ricorrere a diversi canali e di creare una strategia della quale Facebook può essere sì la punta di diamante, ma sicuramente non l’unico strumento.

Non fidatevi pertanto di chi vi parla di marketing su Facebook come se fosse il Santo Graal per diventare ricchi. Non lo è, ma può diventare un ottimo canale di vendita e più in generale uno strumento per fare soldi.

Possibilità di fare soldi su Facebook: ecco qualche idea

Prima di seguire i passi che abbiamo descritto sopra, sarà sicuramente indicato avere un’idea di business precisa. Non si deve per forza di cose disegnare intorno a Facebook, dato che il social network può essere senza dubbio vetrina (e dunque generatore di introiti) per qualunque tipo di business, anche se si ha una pizzeria dietro l’angolo.

Vediamo insieme qualche tipologia di business che possiamo far crescere e prosperare sul popolarissimo social network.

Vendere i propri servizi o i propri prodotti

Nel caso in cui fossi un’azienda, potrai utilizzare Facebook come canale di venditaaggiuntivo. Una pagina con molti fan è il canale perfetto per pubblicizzare il tuo e-commerce, oppure per utilizzare gli strumenti che Facebook mette già a disposizione per le vendite dirette.

Qualunque sia il servizio o il bene (purché siano legali) si può vendere molto facilmente con l’aiuto di Facebook, in ogni caso ti conviene conoscere le strategie di vendita più efficaci.

Vendere merce di altri attraverso l’affiliazione Amazon

Se hai una pagina con molti fan, che sia anche magari profilata (ovvero che raccoglie persone che sono unite dalla stessa passione, dallo stesso interesse, etc.) puoi vendere facilmente anche prodotti tramite Amazon.

Dovrai crearti un account affiliato e poi successivamente andare a scegliere il prodotto da pubblicizzare. Chiunque acquisterà attraverso il link che hai proposto, contribuirà a farti guadagnare, dato che Amazon riconosce delle commissioni anche abbastanza corpose per chi vende tramite i link affiliato.

Vendere visibilità a business locali

Nel caso in cui tu abbia una pagina di news, oppure di argomenti che riguardano una determinata realtà geografica, avendo fan concentrati in una determinata area ti permetterà di vendere visibilità a business del luogo.

Ristoranti, pub, cinema, teatri, tutto può finire su una pagina Facebook che sia ben gestita e che sia ricca di contatti.

Aumentare le visite al proprio sito web

A prescindere da quale sia la natura del tuo business online, Facebook può essere il canale giusto per aumentare le visite al tuo sito web.

Hai in questo modo possibilità di condividere i tuoi contenuti ad un pubblico che è stato selezionato per interesse e che potrebbe contribuire, con le condivisioni, a far circolare i tuoi contenuti e dunque ad aumentare esponenzialmente le visite.

È qualcosa di molto importante per qualunque sito web e che può costituire una fonte di visitatori anche maggiore di Google e degli altri motori di ricerca.

Vendere tramite affiliazione

Ci sono moltissimi prodotti che possono essere venduti tramite affiliazione: creme, prodotti per dimagrire, ritrovati per la salute, scarpe e vestiario e anche generi alimentari.

Avere un gruppo e amici che sono interessati ad un determinato prodotto può rendere le vendite in affiliazione rapide e corpose.

In questo caso inoltre, e soprattutto in settori come quello cosmetico, le commissioni sono molto più alte di quelle che vengono offerte da siti specializzati.

Vendere pubblicità “social”

Se hai pagine Facebook particolarmente seguite puoi monetizzare anche vendendo “post”, ovvero scrivendo in relazione ad altre pagine/prodotti/persone dietro pagamento.

Si può fare il tutto tramite un’agenzia o anche provare a farsi pubblicità da soli. Per le pagine ben profilate e che possono mettere sul tavolo determinati profili (età, interessi, etc.) girano delle somme assolutamente interessanti e che possono far diventare la tua “popolarità su Facebook” un vero e proprio lavoro.

Non è facile come sembra

In chiusura ricordiamo inoltre che, al contrario di quello che vorrebbero far sembrare tantissime guide (soprattutto quelle a pagamento) non è facile fare i soldi su Facebook.

Sono infatti necessari le stesse capacità di cui abbiamo bisogno per fare successo anche offline:

  • Professionalità
  • Affidabilità
  • Costanza
  • Voglia di lavorare
  • Capacità e acume per individuare una nicchia redditizia

I soldi non cominceranno ad arrivare automaticamente nel tuo conto in banca e dovrai essere inoltre molto bravo a individuare diversi canali, anche se sempre tramite Facebook, per monetizzare il tuo lavoro.

Di possibilità ce ne sono davvero tantissime anche se sarebbe sbagliatissimo pensare che una volta aperta una pagina o un gruppo avrai immediatamente materiale per fare soldi.

Puoi anche inventarti un lavoro su Facebook, anche se sarà necessario lavorare sodo, continuare a studiare, aggiornare continuamente la tua proposta ed essere presenti.

Come Guadagnare Soldi Extra: 7 Metodi Infallibili

Le difficoltà economiche sono state parte della vita di tutti i più grandi imprenditori del mondo, che, all’inizio della loro carriera, hanno cercato di capire come guadagnare soldi.

Qualche volta lo stipendio non basta, soprattutto se vorresti capire come mettere da parte una somma per aprire una tua attività.

Tutto questo può causare uno stress tale da rendere impossibile sia concentrarsi sul lavoro, sia cominciare a costruire le basi per una nuova attività. Come muoverti? Non è difficile, ti basterà conoscere qualche vecchio trucco del mestiere che potrà permetterti di guadagnare qualche somma extra, in grado di garantirti la tranquillità.

Ti presentiamo di seguito i 7 infallibili metodi su come guadagnare soldi velocemente, continua a leggere.

E ora passiamo alla lista dei 7 metodi infallibili per fare soldi extra!

1. Offri un servizio che lavori da solo

Come guadagnare soldi online velocemente

Internet è la patria dei servizi che lavorano da soli. Puoi offrire servizi a sottoscrizione, oppure creare dei gruppi d’acquisto, oppure ancora un blog o un sito internetdove mettere pubblicità.

In ogni caso, potrai avere una piccola rendita, senza lavorare troppo.

2. Investi nel settore immobiliare, anche in piccolo

Non servono somme enormi, ma piuttosto oculatezza nelle spese. Non devi nemmeno farlo necessariamente in Italia dato che potrai, senza alcun tipo di problema, investire nel settore immobiliare anche all’estero. Basta un piccolo box auto per avere a disposizione un’entrata fissa e costante.

Anche senza enormi capitali a disposizione, potrai cominciare a muoverti in quello che è il settore principe della rendite automatiche.

3. Metti a disposizione le tue conoscenze online

C’è qualcosa che sai fare meglio degli altri? Scrivi un ebook e commercializzalo online. Anche se non dovesse diventare un best seller, ci sono delle ottime probabilità che potrà offrirti una solida base di entrate mensili, con le quali cominciare a muoverti magari verso altri settori.

Se non sei di quelli che sono bravi a scrivere, potresti comunque offrire dei corsi in video. Oggi basta una videocamera o uno smartphone e un computer, per avere a disposizione tutti gli strumenti di cui hai bisogno e cominciare a guadagnare online su base settimanale e mensile.

4. Scopri come guadagnare soldi con eBay

Lanciare un negozio online è sicuramente un’impresa allettante, ma perché non basarsi su strutture già esistenti, che ti permettano di accedere immediatamente ad un mercato di milioni di persone? Ebay ti offre proprio questo.

Non dovrai preoccuparti del branding, e nemmeno di gestire il negozio. Dovrai soltanto comprare e vendere.

Catawiki offre opportunità straordinarie anche in Italia, e non hai davvero scuse per non comprare qualcosa all’ingrosso su Alibaba e poi venderlo in unità singole, ricavandone un bel guadagno, che sarà l’entrata in più che stai cercando da tempo.

5. Fai Sharing economy: un aiuto per un lavoretto in più

AirBNBUberFreelance.com, hanno tutti una cosa in comune: come guadagnare soldi extra, ai ritmi che decidi tu e nei termini che dici tu.

come guadagnare soldi velocemente

AirBNB, se hai un immobile da mettere a disposizione, può renderti molto di più di un affitto. Lo stesso vale per Uber: potresti arrivare a guadagnare più di quanto tu non faccia con il tuo lavoro di adesso.

6. Organizza eventi

Organizzare eventi è un mestiere stagionale, che ti permette di incassare molto, anche se poche volte l’anno. Sei specializzato in un settore dove convegni e eventi possono portare soldi? Conosci molti professionisti?

Sono conoscenze che puoi far fruttare e che, se unite a discrete doti manageriali, possono portarti a organizzare anche soltanto un evento al mese per avere un’entrata extra di tutto rispetto.

7. Guadagna facendo quello che ti piace fare

Ti piace sciare? Ti piace fare windsurf? Ti piace giocare a calcio? Puoi far fruttare queste tue passioni specifiche semplicemente trasformandoti in insegnante.

Si tratta di una possibilità aperta a chiunque e che può permetterti di guadagnare anche diverse centinaia di euro in più al mese.

Ti sembrerà una fatica enorme, anche se non devi necessariamente preoccuparti: quasi tutti hanno cominciato così, l’importante è sempre porsi degli obiettivi.

Come vedi, ci sono diversi modi per monetizzare nel tempo libero, modi che ti permettono di seguire comunque le tue vocazioni, senza che la cosa sia in alcun modo un ostacolo per la tua attività principale.

Le 21 App più Affidabili per Guadagnare Soldi Online con il Tuo Smartphone

Ecco un dato certo: usi il cellulare una media di 6 ore al giorno.

E se monetizzassi questo tempo?

Abbiamo pensato che un ottimo modo per fare soldi sia iniziare a guadagnare con le appdirettamente dal tuo smartphone, strumento che usi sempre e hai sempre alla portata di mano. Bene, qui troverai un elenco di app con cui potrai inziare a guadagnare sfruttando tutti i “tempi morti” della giornata.

Finito l’articolo avrai 19 possibilità diverse per iniziare a fare soldi mentre fai la spesa, sulla metropolitana, in attesa della visita medica.. Insomma ogni situazione in cui solitamente passi il tempo a scorrere il wall di Facebook da oggi potrà essere monetizzata.

Ecco come.

Le app per guadagnare online senza competenze

Nielsen Panel: guadagna senza fare nulla

Vuoi iniziare a guadagnare utilizzando il tuo cellulare come fai di solito?

sondaggi pagati - guadagnare con il cellulare

Semplicissimo: ti basta scaricare la nuova app di Nielsen , navigare con il tuo cellulare come fai di solito, e intanto guadagnere punti da convertire in fantastici premi.

I dati sono raccolti in via del tutto anonima, Nielsen è la più importante società di ricerche di mercato che opera in Italia e la serietà dell’azienda non è da mettere in dubbio. Ti basti pensare che ogni mese Nielsen distribuisce premi per un valore di 335.000 €.

Per partecipare anche tu devi semplicemente iscriverti online cliccando qui , scaricare l’app che ti verrà segnalata al momento dell’iscrizione e utilizzare il cellulare come fai già ora.

L’unica nota negativa è che i posti sono limitati e le iscrizioni chiuderanno fra pochi giorni.

>> Iscriviti subito a Nielsen per Guadagnare Navigando <<

 Bidoo: aggiudicati i tuoi prodotti preferiti a partire da 0,01 €

Bidoo è un sito di aste che ti permette di portarti a casa fantastici prodotti a partire da 0,01€, e questa settimana regala 10€ di bonus.

Ti sto parlando di prodotti come smartphone, televisori, cuffie Bose, tablet e molti prodotti di alto valore che ti puoi aggiudicare ad un prezzo super scontato.

Il funzionamento è semplicissimo:

Se ti iscrivi oggi puoi godere inoltre di un bonus di 10 € per iniziare subito ad aggiudicarti i prodotti che preferisci.

>> Ottieni Ora i Tuoi 10 € e i Tuoi Prodotti Preferiti a Partire da 0,01 € <<

Google opinion Reward

Rispondi a brevi sondaggi che ti saranno inviati una volta la settimana circa e ti sarà riconosciuto fino a 0,75 € in credito Play.

Clicca qui per scaricare l’app.

Investi con le app di trading

eToro: investi in modo automatico copiando le strategie dei top trader

E’ l’app della community di trader più diffusa al mondo. Grazie a eToro potrai guardare, seguire e copiare gli investitori che traggono maggiore profitto dalle operazioni di trading. Con questa applicazione il mondo degli investimenti diventa accessibile a chiunque, anche a chi non ha esperienza e può copiare in maniera automatica i professionisti (leggi qui la nostra guida passo passo). eToro permette inoltre di iniziare da un deposito minimo di appena 200 $ (circa 160 € al cambio attuale).

>> Iscriviti e copia adesso i migliori trader <<

Moneyfarm: fai lavorare i soldi al posto tuo, affidandoli ad un team di esperti

Moneyfarm è la piattaforma che mette a disposizione un interno team di consulenti finanziari e ti permette di investire online scegliendo il tuo profilo di rischio. Il tutto senza muoverti da casa, monitorando tutto dall’app sul tuo smartphone e iniziando anche da piccole cifre.

Noi l’abbiamo scelta, e la utilizziamo da anni, fondamentalmente per 3 motivi:

  1. E’ redditizia: naturalmente le performance passate non sono garanzia dei rendimenti futuri, ma dal 2011 ad oggi con un profilo di rischio medio avresti guadagnato oltre il 5%, per un totale del + 37,7% in 7 anni.
  2. E’ apprezzata: i loro clienti (migliaia, noi compresi) hanno una soddisfazione misurata del 99%.
  3. E’ un servizio pluripremiato: sono stati valutati per 2 anni consecutivi come il miglior consulente finanziario italiano dagli esperti dall’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza, da Corriere Economia e da Affari e Finanza.

Registrati ed ottieni gratuitamente, dagli esperti di Moneyfarm, un piano di investimenti personalizzato sulle tue esigenze.

>> Iscriviti a Moneyfarm <<

IqOption: l’app per imparare a fare trading a partire da 1€

Questa app è stata premiata come la migliore applicazione per fare trading online in tutta Europa. Questo perché IqOption risulta essere accessibile a tutti sia per la facilità di utilizzosia per investimento minimo, infatti puoi iniziare a investire anche solo 1 €Isciviti ora gratuitamente alla versione DEMO, prova a gestire i tuoi investimenti e impara dai webinar messi a tua disposizione, ben presto sarai pronto per investire i tuoi risparmi e iniziare a guadagnare con il trading online.

>> Iscriviti gratis ad IqOption <<

Guadagna con le app di compra-vendita

Vendi ciò che non usi più

Il modo più semplice e intuitivo per iniziare a guadagnare è quello di mettere in vendita gli oggetti che più non usi. Oggi al posto dei mercatini dell’usato ci sono svariate possibilità online che ti permettono di creare un annuncio di vendita in pochi minuti e di geolocalizzarlo per trovare solo acquirenti vicino a te.

Esistono moltissime app, tutte organizzate in differenti categorie: si va dalle auto alle biciclette, dall’elettronica ai giocattoli. Insomma qualsiasi cosa tu abbia in casa o in soffitta può avere una seconda vita e portarti un guadagno.

Ricorda di inserire le immagini, una buona descrizione, il giusto prezzo e pubblica subito il tuo annuncio. La migliore App per oggetti “particolari” (antiquariato, collezionismo, gioielli, oggetti rari) si chiama Catawiki ed è totalmente gratuita.

>> Iscriviti subito a Catawiki ed inizia a vendere <<

Altre valide app mercatino che puoi utilizzare: LetgoSubitoBakecaWishShpock.

Guadagna soldi con i social

Facebook

Se hai una passione e ti piace condividerla con i tuoi amici sappi che potresti iniziare a monetizzarla da subito. Se ad esempio ti piace cucinare, i tuoi amici conoscono bene le tue doti culinarie, potresti consigliare loro di acquistare un elettrodomestico o un libro di ricette su Amazon. Tramite il link di affiliazione il portale ti riconoscere una % di ogni vendita che avrai portato dai tuoi post. Qui trovi tutte le informazioni per affiliarti.

Instagram

Ti piace postare le foto dei tuoi outfit preferiti? Sappi che, oltre alla soddisfazione dei like per ogni foto pubblicata, puoi anche iniziare a guadagnare in maniera semplice e veloce.

Grazie alle affiliazioni puoi segnalare ai tuoi follower i link degli articoli che indossi: Zalando e Yoox ti riconoscono infatti una % del venduto per ogni utente che vedendo una tuo outfit, clicca sul prodotto e lo acquista.

Guadagna soldi con le app che ti commissionano lavoretti

Streetspotr

L’app che ti permette di guadagnare svolgendo lavoretti da trovare grazie al tuo smartphone. Streetspotr di permette di geolocalizzarti e visualizzare le richieste di micro-jobpiù vicine a te. Cosa sono i lavoretti? Richieste molto semplici, come fotografare un prodotto in un supermercato, controllare il menù di un ristorante oppure verificare che l’alloggio affittato per le tue vacanze rispecchi la descrizione di quando lo hai prenotato.

Clicca qui per la versione Android qui per la versione iOS 

Streetbees

Anche in questo caso si tratta di lavoretti, ma le task richieste vengono pagate dai marchi che utilizzi tu quotidianamente. Infatti ti viene richiesto di fotografare un determinato prodotto nella tua dispensa oppure di dire come scegli il tuo spuntino pomeridiano.

Clicca qui per la versione Android e qui per la versione iOS.

Clickworkers

Altra app che ti permette di guadagnare con piccoli lavoretti, in questo caso si tratta di missioni per cui dovrete utilizzare esclusivamente la fotocamera del tuo smartphone. Questi lavoretti ti possono essere richiesti a casa, per strada o anche in negozio. Collegati all’app, geolocalizzati e vedrai tutte le richieste di missioni a disposizione proprio vicino a te.

Clicca qui per la versione Android e qui per la versione iOS.

Make money daily

In questo caso la richiesta di lavoretti risulta essere più facile e passiva: ogni giorno troverai sul tuo account delle notifiche che ti inviteranno a scaricare un app, rispondere ad un questionario o magari guardare un video in cambio di soldi che verrano versati direttamente sul tuo conto Paypal.

Clicca qui per la versione Android (non ancora disponibile sullo store Italiano).

Sephiroth

Così come l’app appena descritta, Sephiroth ti permette di guadagnare guardando la pubblicità: guarda un video oppure scarica un app e ti verrà riconosciuta una ricompensa in denaro versata direttamente su paypal.

Clicca qui per la versione Android.

Guadagna con le app di sconti e omaggi

Klikkapromo – Pazzi per le offerte

Tutto in un’unica app: dal coupon all’offerta dei supermercati, grazie a Klikkapromo potrai risparmiare fino al 50% sulla tua spesa. Basta scaricare l’app gratuitamente, iscriversi e verificare le offerte, una volta acquistato il prodotto, inserendo la prova di acquisto, inizierai ad accumulare punti che potrai mutare in buoni spesa, benzina o ricariche telefoniche.

Scarica qui l’app per Android e qui per iOS.

Ti frutta

E’ l’app della spesa che ti permette di ricevere una ricompensa in denaro nel momento in cui acquisti i tuoi prodotti preferiti. Basta consultare l’app e scoprirai i prodotti che ti riconosceranno dei soldi al momento dell’acquisto. Non si tratta di sconti o buoni spesa, ma a differenza delle altre app si sta parlando proprio di soldi. Il funzionamento è semplicissimo: scarica l’app, scegli i prodotti in vetrina, dopo averli acquistato nel tuo supermercato di fiducia ti basterà fotografare lo scontrino con TiFrutta e ti verrà riconosciuta la ricompensasul tuo conto paypal

Scarica qui l’app per Android e qui per iOS.

GrattApp

L’app gratuita riservata ai soci del Bennet Club, ti permette di giocare a “gratta e vinci” dopo aver inserito i dati del tuo scontrino

Scarica qui l’app per Android e qui per iOS.

Sconti & Omaggi Gratuiti

Ti permette di scoprire coupon e buoni sconti pubblicati dalle varie aziende, ma ti permette di ricevere anche campioni omaggio approfittando delle varie promozioni.

Scarica qui l’app per Android.

Campioni omaggio

L’app dell’omonimo sito che propone i campioni omaggi di molti marchi famosi. L’applicazione è stata creata per sviluppare una community interessata ai campioni omaggio. Infatti iscrivendoti gratuitamente potrai accedere a tutte le promozioni presenti anche sul sito, in più potrai anche diventare parte attiva segnalando nella sezione news degli sconti, delle promozioni o dei campioni omaggio che non sono ancora stati segnalati, riceverai dei punti anche per questa attività (0,10 € per ogni foto postata).

Guadagnare con l’Intrattenimento: Come Aprire una Escape Room di Successo (anche in Franchising)

Sei appassionato di videogiochi e tecnologia, di indovinelli e giochi di squadra? Aprire una escape room potrebbe essere un business interessante.

Si tratta di una modalità di intrattenimento tutta nuova, adatta a diverse fasce d’età e un’ottima alternativa alle serate in pub e discoteche durante l’orario “movida”.

Scopriamo insieme come può rivelarsi un divertente business di successo.

Indice della guida

Come aprire una escape room: cos’è e quali caratteristiche deve avere?

L’escape room è una sala giochi interattiva e dinamica, in cui un team di giocatori deve collaborare per risolvere indovinelli e districarsi in prove di abilità fisica per riuscire ad “evadere” dalla stanza.

La squadra di giocatori paga l’accesso alla sala e il noleggio dell’attrezzatura necessaria (per alcuni giochi).

Le partite possono essere più o meno lunghe, ma generalmente durano circa un’ora.

Spesso si possono noleggiare sale anche per altre attività, come i videogiochi arcade e altre trovate creative del gestore: questi sono i principali giochi escape room.

La giornata tipo dello staff di una escape room si dirama su tre attività principali:

  • Creazione di percorsi, ideazioni di indovinelli, piazzamento degli indizi nelle sale gioco.
  • Promozione delle attività, gestione del sito Internet, creazione di eventi.
  • Gestione ordinaria, come contabilità e pulizia dei locali.

Come si può rendere la propria escape room più attraente per i clienti?

escape room, escape room franchising,

Anzitutto, con la creatività. Di certo le persone che vorranno giocare saranno più interessate ad esperienze di live-action, piuttosto che di acquisto di videogiochi preconfezionati. Più sarai creativo nell’ideazione, più aumenterai l’appeal della tua attività.

Ad esempio, puoi personalizzare i percorsi con scelte tematiche: perché non ambientare l’avventura in un ambiente futuristico, o storico, o naturale, o completamente creativo?

Inoltre, i giocatori non vorranno ripetere lo stesso percorso una seconda volta, perché scopriranno quasi tutti i tranelli e i trucchetti durante la prima partita: ogni giorno dovrai inventarti sfide nuove per convincerli a tornare.

Poi, dovrai essere abile nel proporre enigmi non eccessivamente complessi da risolvere, ma abbastanza intricati da incuriosire il gruppo di clienti.

Prima di creare un’escape room, cura il business plan

Il 50% delle start-up fallisce entro 2 anni dall’apertura; il 95% entro 3 anni. Sicuramente non vorrai rientrare in queste inquietanti percentuali.

QUELLO CHE ACCOMUNA I FALLIMENTI DELLE AZIENDE È, SPESSO, L’ASSENZA DI UN PIANO DI AZIONE RAMIFICATO E DETTAGLIATO, IL COSIDDETTO BUSINESS PLAN.

Nessuna barca può navigare senza capitano, così come nessuna azienda può reggersi in piedi senza un proprietario o un gestore che sappia cosa vuole ottenere, come e in quanto tempo.

Si può riassumere il business plan in sei punti:

  1. Descrizione dell’azienda e del contesto: scrivi il business plan partendo dalle caratteristiche della tua azienda e dal luogo in cui ti trovi. Aprire un’escape room nei pressi di una scuola superiore o un’università è molto diverso che aprirla in un paesino abitato quasi solo da anziani e famiglie. Studia il luogo in cui intendi aprire, indaga sulla presenza di concorrenti in zona, valuta se e come hanno raggiunto il successo.
  2. Strategie e posizionamento: devi ricavarti una nicchia in cui sei l’unico ad operare. Se sei il solo nella zona, il monopolio temporaneo ti garantirà la curiosità dei clienti, ma dovrai poi essere abile a convincerli a tornare; se invece hai già dei concorrenti in zona, studia come creare un business creativo (ad esempio introducendo servizi che gli altri non hanno, o creando ambienti di gioco innovativi).
  3. Piano operativo: devi cercare di tradurre con chiarezza le idee sulla tua azienda, per metterle a disposizione dei fornitori (che devono potersi fidare della tua solidità) e dei dipendenti, che potranno avere dei riferimenti entro cui muoversi per aiutarti a raggiungere gli obiettivi stabiliti.
  4. Struttura e management: difficilmente potrai occuparti dell’intera escape room da solo. Avrai bisogno di qualcuno alla cassa e al guardaroba, addetti che curino la pulizia, assistenti di gioco che possono intervenire in caso di bisogno per aiutare la squadra, un professionista dei social network che pubblicizzi la tua attività e ti aiuti con il sito internet, un game designer o uno scenografo con cui concordare i giochi da proporre. Ad ogni persona che lavora per la tua azienda dovrai attribuire un ruolo preciso e un compenso adeguato.
  5. Risorse e finanziamenti: questo tipo di attività è piuttosto costosa da avviare ma poi non necessita di alti investimenti nel tempo. Stabilizzate le spese, sarà facile rientrare dei costi sostenuti in partenza. Dovrai però accertarti di avere le coperture finanziarie per sostenerli, prelevando dai tuoi risparmi o avviando un finanziamento. Informati anche sui bandi per le concessioni di incentivi aziendali per le piccole imprese, specie se sei giovane.
  6. Proiezioni di risultato: stabilisci quali obiettivi vuoi raggiungere e in quanto tempo, è essenziale renderlo chiaro per i tuoi dipendenti per aiutarli ad orientare il proprio lavoro.

Dove aprire un’escape room?

I tuoi clienti saranno di due categorie principali: ragazzi e giovani che vogliono giocare di squadra, e dipendenti di aziende che stanno puntando al team building.

In entrambi i casi dovrai prevedere un parcheggio per i clienti e aprire in una zona facile da raggiungere, sia con i mezzi che a piedi.

A seconda della fascia che ritieni più appetibile, cerca poi un luogo nei pressi di scuole e università o uffici.

Quanto costa aprire un’escape room? Le spese iniziali e la gestione

La grande spesa per un’escape room è la partenza. Avrai bisogno di un locale abbastanza ampio, in una buona zona, e solo questo potrebbe costarti tra i 3.000 e i 30.000 euro.

Poi dovrai lavorare insieme al game designer o allo scenografo per acquistare gli oggetti di scena: a seconda del livello di complessità che desideri, potrai trovarti a spendere cifre molto diverse.

Per iniziare, potresti partire da scenari più semplici, via via modificati e migliorati a seconda degli introiti di cui disporrai.

Prima dell’apertura dovrai prevedere anche le spese per la licenza commerciale, inquadrata come attività di intrattenimento, e ottenere la SCIA (la certificazione di inizio attività).

Dovrai aprire una partita IVA, iscrivere la tua azienda alla Camera di commercio locale e fare in modo che i tuoi dipendenti risultino iscritti ad INPS e INAIL.

La gestione invece sarà molto più economica. Dovrai provvedere alle spese fisse (affitto, bollette, stipendi dei dipendenti, marketing), ma non dovrai sostituire spesso gli arredi. Sii creativo: utilizza quello che già hai a disposizione in una nuova veste!

Una spesa molto importante, invece, è l’assicurazione. I tuoi clienti giocheranno in una situazione di stress, e devi essere certo di poterti tutelare. Fai firmare ad ogni giocatore, prima della partita, un modulo di esenzione dalle responsabilità civili.

Dovrai provvedere al pagamento di una licenza per il copyright della musica, se vorrai mandarla nel tuo locale per arricchire l’esperienza.

Possibilità di guadagno di una escape room

Una delle escape room più famose al mondo, Escape Expert, ha sede a Dallas, negli USA: dopo il 2015, anno di apertura (prima del 2010 il business praticamente non esisteva), ha guadagnato 70.000 dollari al mese. Questo ti fa capire quanto il business sia redditizio e in crescita.

La quota di partecipazione di ogni giocatore varia tra i 10 e i 30 euro, a seconda della complessità del gioco, della qualità degli arredi e delle scenografie e del numero di partecipanti.

Se la tua azienda sarà creativa e proporrà sempre nuovi giochi, i clienti non esiteranno a tornare.

Perché rivolgersi ad un franchising

Nonostante la crisi economica, le attività in franchising sembrano aver superato quasi indenni il tracollo del paese. Con un indotto annuale di circa 24 miliardi l’anno, forse rivolgerti ad un franchising potrebbe essere una buona idea per la tua escape room.

Non avrai spese di marketing, perché sarà l’azienda madre ad occuparsene, ti verrà fornita assistenza professionale in tutte le fasi della creazione della società e dei giochi da proporre, potrai approfittare del nome per fidelizzare i clienti, o ancor meglio vedere quelli già affezionati al brand venire da te.

Quale attività aprire in tempo di crisi? 6 Idee Geniali per Guadagnare in Piena Recessione

Quale attività aprire in tempo di crisi?

Quando si è in crisi economica, le piccole imprese sono fra le prime a risentirne.

Ciònonostante non tutte le aziende risentono allo stesso modo della congiuntura sfavorevole: alcune infatti ne saranno colpite gravemente, altre ancora subiranno solo una leggera flessione, altre invece ne prospereranno.

Cosa significa tutto questo? Prima di tutto che, quando cerchi idee per metterti in proprio, devi anche considerare lo stato dell’economia: mai come quando le persone sono costrette a tirare la cinghia, occorre infatti trovare idee imprenditoriali alternative a quelle tradizionali che tengano conto delle nuove abitudini.

Se da una parte infatti in un periodo di recessione ci sono meno disponibilità di spesa, dall’altra ci sono esigenze come il cibo, l’abbigliamento e l’intrattenimento di cui difficilmente si può fare a meno.

Riuscire a proporre soluzioni più a buon mercato che possano lo stesso permettere alle persone di non rinunciare a soddisfare le loro esigenze è la vera sfida che ti permetterà di superare indenne anche la più dura delle recessioni.

L’idea di business del mese: avvia un Centro Servizi

Ho una buona notizia per te: potrai avviare la tua attività con un investimento nettamente inferiore a quello che viene solitamente richiesto.

E il bello è che si tratta anche di un business che trova terreno fertile sia sul versante business che su quello dei consumatori. Infatti i centri servizi soddisfano le esigenze delle piccole imprese, il vero tessuto imprenditoriale del nostro paese, il che si traduce in un tipo di attività che ha già un suo mercato decisamente avviato.

Franchising MBE opinioni

Ma veniamo ai numeri: a partire da soli 25.000€ potrai avviare un’attività di successo servendoti del supporto concreto di uno dei marchi più importanti a livello internazionale del settore.

Sto parlando di Mail Boxes Etc., una realtà con oltre 25 anni di esperienza e 1600 centri servizi aperti in più di 30 paesi: una vera e propria garanzia di affidabilità e solidità.

Ma ecco perché ti consiglio di affidarti alla Rete MBE:

  • Non importa se non sei un esperto del settore: MBE ti fornirà una formazione continua;
  • Potrai contare sul marketing effettuato al livello nazionale;
  • Sarai assistito nella scelta della location;
  • Sarai assistito nella progettazione degli allestimenti;
  • Avrai pieno supporto operativo;
  • Potrai usufruire di Contratti Nazionali con i principali fornitori;
  • Avrai dalla tua software e strumenti sempre aggiornati;
  • Potrai contare su una costante analisi del business e del suo andamento.

Insomma, con Mail Boxes Etc., a fronte di un investimento così esiguo, non sarai mai solo e potrai contare su un solido supporto reale a 360 gradi.

Che aspetti? Dai il via alla tua carriera imprenditoriale con una attività di successo, clicca quie lascia i tuoi contatti. Verrai ricontattato senza alcun impegno da Mail Boxes Etc.

>>Richiedi subito maggiori informazioni a Mail Boxes Etc.

Ti interessa dunque quali attività aprire in tempo di crisi? Continua a leggere, perchè di seguito ho selezionato 6 idee imprenditoriali che hanno una probabilità superiore alla media di prosperare soprattutto quando le persone hanno una ridotta capacità di spesa.

Indice della guida


1. Diventa un artigiano specializzato


La parola “artigiano” evoca in se l’eco, se vogliamo, romantico di un professionista che ha passato la vita in bottega ad imparare un mestiere nobile e di qualità. Quello che sto per proporti ha in se quel concetto di qualità, ma senza l’onere di tanti anni passati in bottega ad imparare.

Pensa, potresti cambiare la tua vita in qualsiasi momento e diventare in poco tempo un artigiano specializzato nel restauro e pulizia di materiali in pelle e affini.

idea innovativa

Ti sembra impossibile? Non lo è affidandosi a ColorGlo, il franchisor che da più di 40 anni si occupa di creare e formare una rete di professionisti altamente specializzati a livello internazionale.

Ebbene si, internazionale! Infatti ColorGlo è una fiorente realtà tutta italiana che è riuscita a rientrare nella prestigiosa lista dei Migliori 100 Franchisor negli Stati Uniti.

Ma andiamo al sodo e scopriamo insieme perché affidarsi a ColorGlo:

  • Formazione pre avvio e durante. Conoscerai tutto il sapere necessario per avviarela tua attività da vero professionista. Inoltre verrai costantemente aggiornato  tramite i corsi di aggiornamento.
  • Equipaggiamento di qualità in esclusiva. Per mantenere alti gli standard qualitativi, ColorGlo fornisce ai suoi affiliati un armamentario di prodotti di prima qualità.
  • Assoluta autogestione. Sarai tu a scegliere se aprire un punto vendita oppure lavorare a domicilio grazie al pratico trolley che ti verrà consegnato con l’equipaggiamento.
  • Esclusività territoriale. ColorGlo assicura ai suoi affiliati un’area di competenza dove operare senza incorrere nella concorrenza.
  • Numerosi campi d’azione. Grazie alla natura dei materiali trattati potrai adoperarti in molteplici campi come ad esempio la moda, l’automotive e l’arredamento.
  • Supporto commerciale. ColorGlo ti aiuta a trovare clienti indirizzando le richieste dei clienti direttamente alla propria zona di competenza territoriale.

Per diventare un artigiano professionista dovrai andare sul sito, compilare il form e richiedere la brochure informativa dove troverai tutti i dettagli per diventare uno dei 600 affiliati ColorGlo.

>> Clicca Qui per Ricevere la Brochure <<

1. Officina meccanica

Durante la recessione, la gente compra meno veicoli nuovi, il che significa che la maggior parte delle persone compra veicoli usati o evita di cambiare l’auto anche se molto vecchia.

Cosa comporta questo? Che ci sarà un aumento delle richieste di riparazioni in quanto i veicoli più vecchi hanno un più ampio bisogno di interventi di manutenzione.

SFRUTTA DUNQUE QUESTA NUOVA ESIGENZA DEL MERCATO APRENDO UN’ATTIVITÀ DI RIPARAZIONE AUTO O UN’OFFICINA MECCANICA.

I modi per sviluppare quella che risponde in pieno alla domanda “quale attività aprire in tempo di crisi” sono molteplici:

  • Se hai già abbastanza competenze come meccanico, puoi aprire un’officina da solo e solo in seguito assumere del personale.
  • Se devi ancora formarti, puoi assumere un meccanico specializzato che ti supporti.
  • Se desideri un progetto chiavi in mano per velocizzare, puoi entrare a far parte di un franchising di riparazione auto.

In particolare, quest’ultima soluzione in Italia, rispetto ad esempio al resto d’Europa, risulta ancora poco sviluppata: questo è dovuto al fatto che il mercato delle riparazioni auto è per lo più dominato nel nostro paese da operatori indipendenti o dalle strutture ufficiali delle varie case automobilistiche.

Tuttavia, negli ultimi, sono sorti alcuni franchising di riparazioni auto che propongono formule abbastanza interessanti: si configurano per lo più come centri di riparazione rapida e una loro caratteristica è quella di fornire solo un numero esiguo di interventi.

2. Bottega da calzolaio

Se ti stai chiedendo quale attività aprire in tempo di crisi, anche avviare una bottega come calzolaio è di sicuro un’ottima idea e ti spiego subito perché.

Quando c’è da stringere la cinghia, la tendenza dei consumatori è quella di aggrapparsi alle cose più a lungo anziché semplicemente comprarne di nuove.

Questo vale nel caso delle auto, dei vestiti e anche delle scarpe.

Quella del calzolaio è dunque una figura professionale che in caso di recessione potrebbe tornare ad essere molto richiesta.

Per poter svolgere questa attività, del resto, non ti serve fare un grosso investimento, ti sarà sufficiente un piccolo locale in cui tenere i tuoi attrezzi e accogliere clienti.

L’aspetto più importante di questo lavoro riguarda però le conoscenze tecniche in quanto, anche se sembra un oggetto molto semplice, la scarpa è una delle cose più difficili da realizzare.

Quindi, prima di aprire il tuo negozio, dovrai senza dubbio fare un periodo di formazionepresso una scuola specializzata o un artigiano che sia disponile a trasmetterti tutti i segreti del suo mestiere.

3. Negozio di detersivi alla spina

Proprio come gli alimenti, i detersivi sono un articolo che risente poco della crisi: tutti vogliono vivere in ambienti puliti ed indossare abiti perfettamente lavati.

Aprire un negozio di detersivi alla spina è dunque un’idea imprenditoriale che può rivelarsi davvero di successo in tempo di crisi, perché offre ai consumatori l’opportunità di comprare saponi per tenere pulita la propria casa dimezzando la spesa.

Inoltre, i detersivi alla spina non sono solo economici, ma hanno anche il vantaggio di essere più sostenibili per l’ambiente in quanto privi di involucri e contenitori di plastica e spesso sono anche realizzati con sostanze biodegradabili all’interno.

Dal punto di vista imprenditoriale, poi ci sono dei vantaggi considerevoli:

  • I detersivi sfusi sono acquistati in gran quantità, quindi i costi di approvvigionamento e trasporto sono ridotti.
  • Non necessiterai di molto personale, in quanto di fatto le persone potranno rifornirsi da soli di quello che serve.
  • Il negozio che dovrai affittare per ospitare i tuoi detersivi non dovrà essere molto ampio in quanto questo tipo di prodotti occupa davvero uno spazio ridotto.
  • Non ti servirà neppure molta attrezzatura, in quando i saponi sono contenuti in taniche o semplici erogatori disposti a terra o su banconi.

4. Hair studio

Quale attività aprire in tempo di crisi?Aprire un negozio di parrucchiere è una scommessa sicura anche quando si è in tempi di crisi economica.

Mentre altri servizi di assistenza personale subiscono di solito un duro colpo, perché la gente li considera come extra non necessari, le persone, specialmente le donne, continueranno a tingersi e tagliarsi i capelli almeno una volta al mese.

La prima cosa da sapere se vuoi provare questo business è che, per aprire un salone di parrucchiere, bisogna essere in possesso del diploma da parrucchiere che si consegue tramite corsi privati o tenuti presso il Centro Professionale per l’Impiego.

>>> Qui Scopri come Aprire un Salone da Parrucchiere <<<

5. Negozio dell’usato

Quale attività aprire in tempo di crisi, lavorare con la crisi

Anche aprire un negozio dell’usato, che riprende in parte la vecchia idea del mercatino delle pulci, è un’idea che può entrare di diritto nella lista di “quale attività aprire in tempo di crisi”: quando non ci sono molti soldi da spendere, sono infatti tante le persone che cercano occasioni più a buon mercato anche acquistando oggetti di seconda mano.

Proprio come nei casi precedenti per aprire un negozio dell’usato sono possibili sue strade: quella del negozio indipendente oppure quella del franchising.

Un aspetto da considerare, se decidi di intraprendere questo tipo di soluzione imprenditoriale, è che una parte dei guadagni, in alcuni casi anche superiore al 50%, andrà alle persone che decideranno di mettere in vendita la propria roba usata da te.

6. Negozio di abiti a noleggio

Stai ancora cercando quale attività aprire in tempo di crisi? Ecco un’ultima idea imprenditoriale che in tempi di crisi può rivelarsi davvero azzeccata: aprire un negozio di abiti a noleggio.

Acquistare un abito importante comporta, infatti, una spesa eccessiva; ma anche chi non se la può permettere non vuole lo rinunciare a fare bella figura in occasione di un evento speciale.

Il tipo di abiti che vengono proposti in affitto in questo tipo di negozio è molto ampio: si va dagli abiti da sposa a quelli da cerimonia, includendo spesso anche borse, scarpe, foulard e altri tipi di accessori.

In questo modo, potrai soddisfare le richieste di un gran numero di clienti e per vari usi: matrimoni, battesimi, comunioni, anniversari, feste di laurea o compleanni, insomma chi più ne ha più ne metta!

Ma come funziona il noleggio? È molto semplice: di norma è previsto un costo di noleggio giornaliero che ovviamente varia in base al costo del vestito.

Per capi particolarmente pregiati può anche essere previsto il pagamento di un’assicurazione che ti permetterà di essere risarcito qualora il capo torni con dei difetti.

La spesa maggiore di questo tipo di impresa riguarda certamente l’acquisto degli abiti, che dovranno essere sempre alla moda dunque andranno aggiornati spesso, ma se riuscirai ad ottenere un buon giro di clientela in poco tempo recupererai tutte le spese sostenute.

Cerchi delle Idee per Fare Soldi? Scopri le 15 Dritte Geniali e Redditizie per Guadagnare con Profitto

Cerchi delle idee per fare soldi?

Chissà quante volte avrai letto o sentito dire di persone che sono diventate ricche sfruttando il web o qualche idea innovativa: se anche tu sogni di guadagnare online o di dare vita ad un’azienda redditizia sappi che si tratta di qualcosa di realizzabile ed anche se probabilmente non raggiungerai cifre da capogiro.

Ma ecco le buone notizie: la maggior parte dei modi per fare soldi online e offline non è così complicata. Certo, qualunque strategia per guadagnare da casa (e fuori casa) tu decida di fare, dovrai essere disposto a dedicarle tempo ed energia, ma vedrai che impegnandoti col tempo i risultati non tarderanno ad arrivare.

Se anche tu stai cercando idee per fare soldi sei capitato proprio nel posto giusto: nei paragrafi che seguono ti suggerirò, infatti, come guadagnare online e offline.


1. Scopri il business adatto a te


A proposito di idee per fare soldi, hai mai pensato di volerti mettere in proprio? Perchè non aprire un tuo esercizio commerciale?

Se sei indeciso su quale strada intraprendere oppure vuoi una ulteriore certezza riguardo la tua idea di attività da aprire fai subito il quiz di Intraprendere. È semplice e veloce, fallo subito e togliti ogni dubbio!

Fai subito il Quiz


2. Investi automaticamente con il Social Trading


Vuoi delle idee per fare soldi? Allora non farti spaventare dalla parola “investimenti”.

Da oggi esiste un modo per investire e far fruttare il tuo capitale anche se non possiedi le competenze di un trader esperto.

Con il social trading puoi infatti avere accesso ad una ben nutrita community di trader e “filtrarli” in base a quanto hanno guadagnato negli ultimi X mesi tramite la loro attività di trading online.

La miglior piattaforma di social trading è senza dubbio eToro , la quale può fare affidamento su più di 6 milioni di investitori attivi in 140 nazioni.

Ecco i vantaggi di eToro:

  • Puoi iniziare con poco: il deposito minimo per iniziare è di 160 euro.
  • Formazione al top: inizi a fare pratica con un conto demo di 100.000 euro, il più alto della categoria.
  • Interfaccia semplice ed intuitiva: l’approccio semplificato per i neofiti del settore si traduce in una interfaccia chiara e intuitiva.
  • Ottimi rendimenti: con una buona pratica potresti arrivare a copiare trader con rendimenti che toccano il +85% l’anno (clicca qui per scoprire come selezionare i migliori trader da copiare).

Tutto quello che devi fare per iniziare a copiare una posizione è:

1) Aprire un conto su eToro .
2) Cercare i trader migliori e più affini al tuo profilo di rischio.
3) Una volta individuato il trader (si chiamano Popular Investor) che vuoi copiare, destinare parte dei tuoi fondi per copiarlo e fare partire la copia.

In definitiva il tuo portafoglio copierà letteralmente gli investimenti dei Popular Investor che avrai selezionato. Se loro guadagnano, tu guadagni di conseguenza.

>>> Inizia a Guadagnare Subito con eToro <<<


3. Guadagna con i sondaggi retribuiti online


Non è una una delle idee per fare soldi che svolterà la tua vita finanziaria, ma si può di certo considerare un valevole modo per arrotondare le tue entrate nel tempo libero con il minimo sforzo.

Ti basterà rispondere ai sondaggi messi a disposizione dalle aziende per ricevere un compenso sotto forma di denaro oppure buoni. No, non sto fantasticando, le aziende ci tengono a sapere le opinioni dei propri clienti e sono ben disposti a pagare per averle.

Ho selezionato per te le migliori piattaforme di sondaggi online. Iscriviti a tutte per moltiplicare le possibilità di essere scelto.

Abbiamo selezionato per te i migliori 9 siti di sondaggi online retribuiti:

  • Nielsen Panel (guadagna senza fare nulla) : è il leader mondiale nella rilevazione dei consumi e nelle indagini di marketing. In questo panel, finalizzato e rilevare le abitudini di navigazione degli utenti, potrai iscriverti con tutti i tuoi dispositivi (PC Windows o Mac, Tablet Android o Smartphone Android), scaricare l’app Certificata Nielsen e guadagnare semplicemente navigando sul web. I punti ottenuti si possono convertire in denaro o in premi. Si guadagnano circa 4€ a settimana per ognuno dei dispositivi su cui installerai l’app Nielsen. Le iscrizioni chiuderanno fra pochi giorni. 
  • LifePoints: sito di sondaggi nuovo di zecca, in grado di offrirti succose ricompense come buoni Amazon, Zalando, Ikea, iTunes, LaFeltrinelli, donazioni presso l’Unicef oppure potrai convertire direttamente il tuo saldo punti in denaro da caricare sul tuo saldo Paypal. Il suo punto di forza è che non troverai solo i classici sondaggi, ma potresti ricevere dei campioni omaggio da testare oppure ti sarà richiesta la semplice compilazione di un diario dove annotare i tuoi comportamenti e le tue abitudini. 
  • Centro di Opinione : dopo l’iscrizione si può iniziare subito a partecipare ai primi sondaggi che fanno maturare punti trasformabili in buoni Amazon, iTunes o in contanti prelevabili tramite PayPal a partire da 50€. 
  • Bidoo : si tratta in realtà di un sito di aste, ma se hai tempo da investire le puntate partono da 0,01 € e hai l’opportunità di aggiudicarti prodotti ad un prezzo stracciato come tv, table, smartphone..Iscriviti oggi per ricevere un bonus di benvenuto da 10 € che potrai utilizzare subito per aggiudicarti i prodotti che preferisci a partire da 0,01 €.
  • Toluna : offre ricompense per rispondere a questionari e per testare prodotti. Interessante la presenza delle Quicksurvey: sondaggi molto brevi e frequenti che fanno guadagnare comunque un buon numero di punti. Si possono richiedere buoni Amazon, buoni spesa (a partire da 30€) e molti prodotti gratis da testare. 
  • SurveyPronto : il nuovissimo sito che ti permette di guadagnare sia con i sondaggi sia con il cashback (acquisti sui negozi convenzionati e guadagni per ogni acquisto effettuato). Paga direttamente sul tuo conto PayPal e regala un bonus di 5$ all’iscrizione. 
  • Opinion People: sito di sondaggi semplicissimo da utilizzare che riconosce punti bonus fino ad arrivare alla cifra di 5€ per un singolo sondaggio. Il funzionamento è semplicissimo: rispondi ai questionari, raccogli punti e puoi trasformarli in buoni Amazonraggiunta la soglia di 20 €. Registrati oggi e potrai guadagnare fino a 35 punti. 

Monitoriamo il web, tutti i giorni, alla ricerca di nuove opportunità di guadagno. Vuoi ricevere, una volta al mese, la lista di tutti i panel di sondaggi che cercano nuovi iscritti? Iscriviti all’allert qui sotto.

Per saperne di più, capire come funzionano, quanto si guadagna e quali sono i migliori siti di sondaggi, leggi le nostre opinioni su “Sondaggi retribuiti: come funzionano e come guadagnare soldi con i sondaggi online“.


4. Compra e vendi fumetti


Il mercato dei fumetti è in costante crescita. Approfittane!

I NUMERI PARLANO CHIARO, IN ITALIA IL MERCATO REGISTRA UN VALORE DI FATTURATO DI 200 MILIONI DI EURO.

E all’estero la situazione è anche ben più rosea: il mercato giapponese vale 4 miliardi di euro, 840 milioni di euro quello americano e, infine, 459 milioni di euro quello dei nostri cugini transalpini.

catawiki come registrarsi, come funziona catawiki, catawiki come funziona

È una delle idee per fare soldi più interessanti, a maggior ragione se sei un habitué dei mercatini delle pulci. Ma come riuscire a raggiungere il maggior numero di acquirenti a livello internazionale?

Tutto quello che dovrai fare è affidarti a Catawiki, la piattaforma di aste online, con oltre 12 milioni di visitatori al mese, specializzata nella compravendita di oggetti artistici e articoli da collezione.

Ecco i vantaggi di Catawiki:

  • Transazioni in totale sicurezza;
  • Utenti, e quindi potenziali clienti, realmente interessati;
  • Assistenza da parte di un team di esperti che ti aiuterà a portare a buon fine la compravendita e a dare il giusto valore ai tuoi oggetti.

Non perdere altro tempo, diventa un mercante di oggetti da collezione grazie a Catawiki.

>>> Vendi Subito i Tuoi oggetti su Catawiki <<<


5. Acquista oggetti di valore a 0,01 € (e poi rivendili)


come guadagnare online

Ti sto consigliando questo sito di aste perché partecipando puoi aggiudicarti fantastici prodotti a partire da 0,01 €.

Tutto quello che devi fare è iscriverti , verificare le aste che più ti interessano, partecipare e aggiudicarti molteplici premi a prezzi stracciati.

Disponibili per le aste troverai prodotti come tablet, televisori, smartphone di ultima generazione, notebook… insomma tutti premi di un certo valore.

Iscriviti oggi riceverai un bonus di 10 € per partecipare subito alle aste che più ti interessano.

>>> Ricevi il Bonus di 10€ e Aggiudicati Prodotti a 0.01€ <<<

6. Avvia una coltivazione redditizia

Una delle più evergreen idee per fare soldi è quello di avviare una coltivazione. Negli ovvi limiti della legalità è possibile coltivare davvero di tutto, ma quello che mi permetto di consigliarti sono delle coltivazioni che risultano essere le più reddizie al momento:

6.1 Zafferano

Lo zafferano, detto anche oro rosso, è stata sempre considerata una delle coltivazioni più redditizie al mondo. Pensa che un grammo di zafferano può arrivare a costare 20 € al grammo. Mica male no?

È una coltura che richiede un certo impegno e una determinata cura e necessiterai di un terreno poco umido, dotato di un ottimo drenaggio, in modo da evitare allagamenti in caso di piogge insistenti.

Puoi rivendere direttamente i pistilli oppure vendere direttamente la polvere (più redditizia rispetto alla vendita del semplice pistillo).

Per approfondire:

6.2 Canapa legale

Una delle nuove idee per fare soldi è decisamente avviare una coltivazione di cannabis legale, anche detta marjuana light.

Dovrai sottostare a severi controlli da parte delle forze dell’ordine e assicurarti di coltivare delle semenze legali a basso contenuto di THC.

Ma ti posso assicurare che si tratta di un settore in decisa crescita. Ti basta sapere che negli Stati Uniti, un paese che si è aperto alla canapa legale prima di noi, al momento il comparto segna numeri da record raggiungendo il valore di 820 milioni di dollari.

Per approfondire:

6.3 Apicoltura

Partiamo con dei numeri: la quantità di miele esportata dall’Italia ogni anno è di 4 mila tonnellate di miele.

E non limitarti al miele, sono tanti altri i prodotti connessi a questo tipo di allevamento: il propoli, la cera o la pappa reale sono infatti ulteriori fonti di guadagno.

Puoi iniziare con una piccola produzione da trattare come un hobby per capire se questo possa essere il business adatto a te e poi man mano ampliare il tuo allevamento e, di conseguenza, la tua produzione.

Per approfondire:

6.4 Elicicoltura

Anche questa non è una vera e propria coltivazione, quanto un allevamento di lumache. E l’elicicoltura merita di essere annoverata fra le idee per fare soldi considerato che dal 2004 il mercato è costantemente cresciuto, nonostante la crisi economica globale.

Inoltre ti farà piacere spaere che si tratta di un’attività che non richiederà un grande esborso del tuo tempo, bastano infatti circa 18 ore alla settimana.

Per approfondire:

7. Google AdSense

Se navighi spesso online, di sicuro hai visto che spesso siti e portali sono pieni di annunci Google: si tratta di banner contenenti pubblicità di prodotti ed aziende. Ora, grazie a questi annunci tutti coloro che hanno un sito o un blog personale possono guadagnare soldi online senza investire.

Come? Ma è semplice: tutto quello che devi fare è aprire un account AdSense gratuito che ti permetterà di ospitare sulle tue pagine le pubblicità e i banner di altre aziende.

Una volta aperto il tuo account, Google ti fornirà un codice univoco che dovrai trascrivere sul tuo sito web; grazie a questo codice, Google sarà in grado di monitorare le visualizzazioni di pagina, il traffico e i clic sulle inserzioni dei visitatori, generando ogni volta una nuova entrata sul tuo conto personale.

8. Affiliate Marketing

Aprire un account Google AdSense non è l’unico modo per guadagnare soldi online con un sito o un blog: l’altro sistema è quello dell’affiliate marketing.

Anche in questo caso si tratta di ospitare pubblicità e banner di altre aziende, solo che per realizzare il tuo guadagno sarà necessario che qualcuno acquisti un prodotto o servizio utilizzando uno dei link che stanno sulle tue pagine.

Prima di aderire ad un programma di affiliazione, valuta bene quali sono gli utenti che visitano il tuo sito e scegli di collaborare solo con affiliati che hanno delle caratteristiche in comune con i contenuti del tuo sito o del tuo blog.

Se, ad esempio, hai un blog in cui tratti di argomenti di economia e finanza, potrebbe essere utile avere sul tuo sito i link a prodotti finanziari come conti di risparmio, carte di credito e piani di investimento.

Se non hai il tempo per poter fare questa selezione, puoi anche iscriverti ad una rete di affiliazione che permette di avere tantissime inserizioni semplicemente registrandoti al sito: in questo modo potrai anche veder quali sono le tipologie di brand e prodotti che ti permettono di ottenere maggiori introiti.

9. Offrire consulenza

Un altro modo per fare soldi online è tramite la consulenza. Se sei un esperto in qualsiasi campo, potresti ad esempio trovare persone disposte a pagarti per consigliarle sui loro obiettivi personali o aziendali.

Fra i tipi di consulenza oggi più richieste ci sono quelle legate aiSocial Media e al Web Marketing: se hai un blog che tratta di questi argomenti, potresti proporti per offrire le tue competenze in questo settore ad aziende e liberi professionisti che ne abbiano bisogno.

Se pensi di voler intraprendere questa strada, puoi anche utilizzare siti internet come Clarity.fm che permettono a chiunque desideri offrire consulenza di creare un profilo gratuito: una volta impostato il tuo profilo, le persone che avranno bisogno di te saranno in grado di trovarti e prenotare un appuntamento con te utilizzando la stessa piattaforma.

10. Corsi online

Oltre ad offrire consulenza, se hai qualche competenza specifica puoi anche proporti per insegnare ad altri, magari attraverso un corso online. Se dai un’occhiata al web oggi su internet ci sono seminari e corsi su ogni cosa, dalla cucina al marketing e su come investire in borsa.

Anche in questo caso esistono piattaforme che possono aiutarti a fare questo: alcune di queste sono Teachable.com Docebo.com (questo più strettamente legato alla formazione professionale), che ti permettono sia di creare i materiali del tuo corso, che gestire i tuoi clienti e accettare i pagamenti.

11. Podcasting

Se ti stai chiedendo come fare soldi, un’altra idea potrebbe essere quella di usare la tua voce per avviare un podcast online. Si tratta in parole povere di file audio o video che vengono pubblicati su siti come iTunes, Spotify e Google Play.

Questi file, scaricabili tramite sistema RSS, sono di solito accessibili agli utenti dietro pagamento di un abbonamento, ma ce ne sono anche molti gratuiti che devono però i loro introiti alle inserzioni pubblicitarie.

Lo sapevi? Anche Intraprendere.net ha un canale a tua disposizione con una serie di podcast pronti ad aiutarti a creare il tuo business: clicca qui per scoprirli tutti.

12. Pubblicare libri

Se ami scrivere e pensi di avere l’idea giusta, perché non guadagnare online pubblicando libri?

Se in passato infatti per pubblicare un testo occorreva affidarsi ad un editore in carne ed ossa, oggi tramite siti web come Createspace.com di Amazon è possibile scrivere, pubblicare e pubblicizzare la propria opera senza il bisogno di mettere piede in una casa editrice.

I costi di stampa in questo caso sono decisamente ridotti e per iniziare il tuo futuro di scrittore tutto quello che ti occorre è solo un buon computer.

13. Scrittura freelance

Se hai capacità di scrittura e talento creativo, è anche possibile essere pagati per creare contenuti online.

Potrà sembrarti strano, ma questo è un settore davvero redditizio: molti writer freelance che fanno questo come lavoro principale affermano di aver iniziato questa attività come secondo lavoro part time per integrare il proprio reddito e di averla poi trasformata in attività primaria avendo raggiunto entrate abbastanza cospicue da poter abbandonare l’occupazione iniziale.

Il trucco in questo caso è quello di crearsi una propria rete di clienti (siti, blog, agenzie) disposte ad acquistare i tuoi contenuti che dovranno ovviamente sempre essere di alta qualità.

Alcune piattaforme che possono esserti d’aiuto all’inizio per iniziare a lavorare come scrittore freelance sono Freelancer.com e Upwork.com.

14. Post sponsorizzati

Se hai un blog o un profilo Instagram o Facebook con molti followers, potresti guadagnare anche pubblicando annunci sponsorizzati. Come funziona? È abbastanza semplice: le aziende oggi sono disposte a pagare blogger e influencer per promuovere i loro prodotti e servizi.

Se sei un blogger famoso o hai un profilo Instagram dove pubblichi post che ottengono sempre un gran numero di like, non esitare a proporti per ospitare anche contenuti sponsorizzati, soprattutto ad aziende che gravitano nel tuo settore.

Se decidi di fare questo, ricordati però di contrassegnare tutti i contenuti sponsorizzati che pubblici con l’hashtag #adv. Inizialmente potresti ottenere solo gadget e incentivi materiali, come ad esempio prodotti per la cosmesi e l’igiene se sei un blogger di estetica o soggiorni gratuiti in hotel se sei un travel blogger; in seguito, però, potrai anche ambire ad essere pagato per la pubblicazione di articoli e post.

Per approfondire:

15. Cerchi idee per fare soldi? Usa YouTube

YouTube è un’altra piattaforma che ha permesso alle persone di guadagnare denaro online. Quello che devi fare è aprire un canale YouTube e realizzare video che possano interessare il tuo pubblico.

Anche se non tutti sono destinati a diventare Youtuber famosi e a guadagnare cifre esorbitanti semplicemente pubblicando video, non appena il numero delle visualizzazioni inizierà a crescere, potrai iniziare a fare soldi utilizzando la rete pubblicitaria della piattaforma o ospitando post sponsorizzati all’interno delle tue clip.

Ti Svelo Come Guadagnare con i Sondaggi Senza Rispondere a Nessun Questionario

Tutti ti avranno parlato dei vari sondaggi retribuiti online, ma nessuno ti ha mai svelato il migliore.

Oggi ti spiego come guadagnare con i sondaggi senza dover rispondere ad un solo questionario.

Hai capito bene: sto per proporti un modo per riuscire a crearti delle entrate senza dover sacrificare un solo minuto del tuo tempo libero o investire alcuna somma.

Quindi, come ti accennavo all’inizio, senza fare N-U-L-L-A. Anzi mi correggo, c’è una cosa che dovrai fare, ovvero scaricare l’app di Nielsen sul tuo cellulare, o sul tuo computer.

Ma di cosa si tratta?

Noi di Intraprendere.net abbiamo provato tutti i sondaggi retribuiti disponibili, ne abbiamo testato l’affidabilità, la serietà dell’offerta e le modalità di pagamento, ma quello che più ci ha sorpreso in positivo è quello che sto per proporti, ed arriva dalla Nielsen, la più importante società di ricerche di mercato a livello mondiale.

nielsen mobile

Ma in cosa consiste questo Nielsen Panel? È semplicissimo, non dovrai controllare costantemente i sondaggi disponibili come le classiche piattaforme di sondaggi retribuiti, ma ti basterà scaricare l’app di Nielsen sul tuo computer o sul tuo smartphone e continuare ad utilizzare il tuo device come niente fosse.

Hai paura di sentirti spiato? Dubbio leggittimo e per questo voglio rassicurarti: le informazioni verranno estrapolate da Nielsen in maniera assolutamente anonima e non dovrai temere neanche per i tuoi dati riservati, poiché Nielsen non ne entrerà in nessun modo in contatto.

Come funziona?

1 Registrati e scarica l’applicazione

  • Iscriviti al Panel Nielsen.
  • Completa il questionario di registrazione.
  • Scarica l’app sul tuo smartphone o sul tuo cellulare (è semplicissimo e sarai seguito passo dopo passo).

2 Mantieni l’applicazione attiva

  • Mantieni l’applicazione attiva mentre navighi (Nielsen raccoglie i dati in maniera anonima e completa sicurezza).
  • Più navighi con l’app attiva e più accumulerai punti.

3 Scegli il tuo premio

  • Sfoglia il catalogo Nielsen.
  • Scegli il tuo premio.

Insomma, aderendo a Nielsen Panel guadagni facendo quello che fai abitualmente ogni giorno sul tuo smartphone o sul tuo computer, il tutto senza dover rispondere ad infiniti questionari.

Ormai sempre più persone si stanno accorgendo di quanto sia semplice e conveniente questa offerta

NIELSEN OGNI MESE DISTRIBUISCE OLTRE 350.000 € IN PREMI E COUPON.

Che aspetti? Conquista anche tu i tuoi premi, ma iscriviti subito: i posti che Nielsen mette a disposizione per ogni campagna sono limitati e le iscrizioni rimarranno ancora aperte solo per pochi giorni.

Come trovare lavoro su INTERNET – 4 MIGLIORI SITI DA UTILIZZARE

Tutti sappiamo quanto è difficile oggigiorno trovare lavoro, ma con l’aiuto di internet tutto è diventato più semplice. Cercare lavoro online, oltre che ad essere facile, è anche economico, ma attenzione a non incappare in un qualche truffa, il web ne è pieno!

Per non incappare in questi tipi di annunci, presta attenzione a questi particolari:

  • assenza del nome dell’azienda o di un sito di riferimento;
  • assenza o non chiarezza sulla tipologia di attività da svolgere;
  • cifra esatta del compenso;
  • indirizzo e-mail non coincidente con il nome dell’azienda e con dominio gmail, yahoo, libero, hotmail, ecc.;
  • inserimento del CV a pagamento;
  • promessa di carriera o assunzione solo dopo aver frequentato un corso a pagamento.

Adesso che sai come evitare le truffe, prepara un ottimo curriculum vitae, come?

Scrivi un curriculum breve, non deve superare le tre pagine e che menzioni la tua formazione personale e tutte le esperienze lavorative precedenti.

SITI DOVE CERCARE LAVORO

1. Linkedin

Nell’epoca in cui non possiamo più fare a meno dei social network, non poteva mancare anche di uno che ti aiuta a trovare lavoro, stiamo parlando di Linkedin.

Questo network è dedicato ai professionisti che vogliono restare in contatto con i colleghi e con altri utenti. Per iscriversi a Linkedin bisogna andare sulla pagina principale e registrarsi inserendo tutti i dati richiesti nei relativi campi.

Per completare la registrazione viene fornito tramite mail un codice a 6 cifre, inserisci il codice e sarai ufficialmente registrato.

Adesso puoi finalmente cercare lavoro digitando nel campo cerca offerte di lavoro la parola chiave e poi selezionando la città, la provincia o il paese in cui vorresti lavorare. Se tra i tanti annunci trovi un’offerta interessante, clicca su candidatura semplice e poi su upload resume per caricare il tuo CV e poi clicca su candidati.

L’applicazione è disponibile sia per Android che per IOS.

2. Monster

Uno dei migliori siti per cercare lavoro è Monster che, oltre ad offrire la possibilità di trovare lavoro, contiene tante guide e consigli pratici sul mondo del lavoro.

Per cercare lavoro tramite Monster non c’è bisogno di registrarsi, ma è preferibile farlo poiché sul proprio account Monster è possibile caricare il CV e renderlo pubblico, in questo modo puoi essere contattato anche dalle aziende stesse.

Per iscriversi a Monster bisogna collegarsi alla pagina principale, cliccare sulla voce account e poi su iscriviti. A questo punto puoi decidere di completare la registrazione tramite Facebook, oppure in modo tradizionale inserendo email e password.

Una volta registrato puoi compilare il tuo profilo inserendo tutti i dati ed il CV, che puoi caricare direttamente dal PC. Per cercare lavoro digita nel campo ricerca annunci il tipo di lavoro che vorresti svolgere ed inserisci la località.

Per rispondere ad un annuncio di basta cliccare su candidati. Monster possiede anche un’app disponibile sia per IOS che per Andorid.

https://www.monster.it/

3. Indeed

Un altro ottimo sito per cercare lavoro in diversi settori è Indeed. Anche questo sito, come Monster, può essere utilizzato anche senza registrarsi, ma per una maggiore visibilità è sempre meglio creare un account.

Per registrarsi è necessario collegarsi alla pagina iniziale e cliccare in alto a destra su accedi. Adesso clicca su Non sei registrato? Crea un account gratuito. Inserisci email e password o registrati tramite Facebook.

Dopodiché riceverai via mail un link di verifica, apri il link e compila il tuo profilo per completare la registrazione. Inserisci il tuo CV caricandolo dal PC o creane uno nuovo compilando l’apposito form.

Per cercare lavoro su Indeed, digita nel campo cerca lavoro il tipo di lavoro che stai cercando e nel campo dove la località. Se trovi un’offerta che ti interessa cliccaci sopra e verrai reindirizzato al sito web che ha pubblicato l’annuncio.

Se decidi di candidarti clicca su invia il tuo CV, oppure, se non sei sicuro clicca su salva offerta, per vederla in un secondo momento.

4. Subito

Subito.it non è un sito specializzato per la ricerca del lavoro, ma nasce come un sito di annunci generico. Su subito.it, però, si trovano tantissime offerte interessanti ed inoltre è molto semplice da utilizzare.

Per iscriversi collegati alla pagina principale e clicca su registrati. Compila i campi richiesti e aspetta l’email con il link di verifica. Apri il link per completare la registrazione.

Per cercare lavoro clicca sulla voce tutte le categorie e seleziona annunci di lavoro.

Clicca, poi, su tutta Italia. sulla regione che preferisci e infine sull’icona della lente di ingrandimento. Si aprirà una pagina con tantissimi annunci che, se preferisci, puoi filtrare in base alla tipologia di contratto, orari di lavoro, ecc.

Se trovi un annuncio che ti interessa, cliccaci sopra e clicca sul bottone verde contatta. Se vuoi, puoi allegare il tuo CV, in formato pdf, tramite il tasto carica file e poi cliccare su invia.

Lavorare online? Dove iniziare

Voglio intraprendere la mia attività sul web ma non so come e dove iniziare. Da dove posso partire?

In realtà per quanto possa essere semplice la domanda non lo è altrettanto la risposta.

Anche io anni fa mi trovai con questo enorme punto interrogativo e cercavo continuamente strade e metodi per crearmi entrate sul web.

Ma è cosí difficile? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

LAVORARE ONLINE: MITI E LEGGENDE

Partiamo da un presupposto: In questo settore niente è facile come sembra. Guadagni, risultati e numeri sono spesso il frutto di anni di esperienza, di test o soldi bruciati per testare differenti strategie.

E a volte sono anche delle semplici cavolate

Quello che voglio farti capire è che anche in questo settore non esiste un successo dal giorno alla notte.

O meglio, puoi anche avere quella botta di fortuna o intuizione che ti porta interessanti risultati in breve tempo ma questo non vuole dire che quel successo sia destinato a durare.

Infatti in questo magico mondo online tutto è costantemente in movimento e cambia continuamente.

Devi sapere quali sono i trend, cercare di prevederli e cavalcare l’onda prima che sia troppo tardi per farlo.

Se devo essere sincero siamo in un periodo in cui ci sono fin troppe opportunità ed è difficile cercare di capire dove battere la testa.

LE 3 STRADE PER LAVORARE ONLINE

Vediamo quindi quali sono le reali opportunità che nel 2019 possono ritenersi valide se stai pensando di avviare il tuo business online o perlomeno iniziare una tua carriera.

Le ho divise essenzialmente in 3 per comodità ma per ciascuna di queste ci sono diverse declinazioni.

1. AFFILIAZIONI

Probabilmente una delle parole più usate online nell’ultimo periodo nel panorama italiano. Forse anche abusata. Per quale motivo?

Perché molti diffondono numeri stratosferici che è effettivamente possibile guadagnare grazie alle affiliazioni. Ma come dicevo prima, niente è facile ed immediato. 

E soprattutto non è che tutti quelli che fanno affiliate marketing generano entrate da capogiro. E’ come dire che tutti quelli che fanno gli imprenditori sono milionari. Non è di certo così.

Ma se ancora non sai cosa siano le affiliazioni ecco una breve spiegazioni:

L’affiliate marketing non è altro che promuovere prodotti di qualcun altro, sia fisici che digitali, in cambio di una commissione. In pratica facciamo da intermediari tra chi sta cercando una soluzione ad un problema ed la soluzione al problema stesso.

E’ “semplice” perché non dobbiamo avere un nostro prodotto ma questo non vuol dire sia facile generare commissioni. Dobbiamo maturare una serie di skill (o abilità) indispensabili. 

Una delle skill fondamentali per chi decide di intraprendere questa strada è diventare esperto nel generare traffico. Sia a pagamento che organico. 

A pagamento tramite paid ads: Facebook, Instagram, YouTube etc ; Organico attraverso traffico proveniente da motori di ricerca tramite blog o altri siti.

Anche Netflix aveva un suo piano di affiliazione prima che diventasse la potenza che è oggi. Io stesso ero un affiliato e lo promuovevo in Italia nel “lontano” 2014. Dico lontano perché 5 anni in questo mondo sono un’eternità!

Ne ho parlato nel mio webinar gratuito dove ti mostro la strategia che avevo utilizzato per generare migliaia di euro in modo praticamente automatico. 

Se vuoi approfondire clicca sul link qui sotto, oppure guarda il webinar gratuito cliccando qui

LEGGI ANCHE: GUADAGNARE CON LE AFFILIAZIONI 

2. ECOMMERCE: DROPSHIPPING E AMAZON FBA

Altro tema estremamente caldo nell’ultimo periodo. Siamo tutti d’accordo che ormai l’ecommerce stia dilagando anche in Italia. Amazon ha ormai oltre 100 milioni di utenti Prime che comprano in maniera compulsiva ed hanno i loro prodotti consegnati direttamente a casa in meno di due giorni.

Per altri ecommerce e negozi fisici è diventato quasi impossibile riuscire a tenere testa ad una potenza del genere che ormai controlla non solo l’ecommerce ma decine di altri settori (guarda IMDB, Alexa, Amazon Video etc.)

Questa rivoluzione ha stravolto completamente le nostra abitudini di acquisto e ha stravolto anche migliaia di negozi ed aziende che hanno dovuto reinventarsi. 

C’è però un modo in cui possiamo cavalcare questo enorme trend insieme ad Amazon chiamato FBA (fulfillment by Amazon). In pratica ecco come funziona:

  1. Ordiniamo prodotti dalla Cina, Aliexpress o altri produttori 
  2. Spediamo il prodotto in una dei numerosi centri di smistamento e spedizione di Amazon
  3. Amazon spedisce per noi il prodotto che rivenderemo a prezzo maggiorato generando un margine per ogni vendita

Detto così sembra molto semplice anche questo metodo. In realtà ci sono diverse cose da sapere e non basterebbe questo post per spiegarle tutte.

Se vuoi approfondire clicca sul link che trovi qui sotto e vai al post dedicato interamente ad Amazon FBA

LEGGI: COME GUADAGNARE CON AMAZON FBA

Il drop-shipping funziona in maniera simile con la differenza che siamo noi a dover evadere l’ordine (attraverso un servizio automatizzato) ma sarà il produttore a spedire l’ordine. Ho fatto un video sul mio canale YouTube proprio su questo. Se ti va di vederlo lo trovi QUI

3. SOCIAL MEDIA MARKETING AGENCY

Se ne parla ancora poco in Italia ma sarà uno dei trend che esploderà anche in Italia quest’anno. Cosa vuol dire Social Media Marketing Agency?

Significa offrire servizi a privati o aziende di gestione della loro presenza sui social. Questo include diverse piattaforme come Facebook, Instagram o YouTube. Sia per la creazione di campagne pubblicitarie sia per la creazione e pubblicazione di contenuti. 

Non sto parlando di essere un influencer. Sto parlando di essere pagato (anche profumatamente e con ottimi margini) per aiutare aziende a gestire i social e trovare più clienti.

Credo che sia uno dei modi migliori per avviare oggi una propria attività online. Soprattutto per la nostra generazione (Millennials) 

Cercare lavoro ai tempi di internet


Una guida alle molteplici fonti e opportunità presenti in rete per chi è alla ricerca di un’occupazione: siti istituzionali, aziendali, portali di recruitment, motori di ricerca e social network professionali

Internet ha rivoluzionato le modalità di incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore privato: da un accesso più comodo, economico e rapido alle informazioni alle nuove forme di interazione che con il web 2.0 sono state introdotte.
Cercare oggi lavoro online significa confrontarsi con un crescente numero di piattaforme dedicate, servizi sempre più performanti e personalizzati e una capacità di diffusione delle informazioni rapidissima.
Vi presentiamo qui una panoramica sulle principali e più affidabili fonti e risorse online, ricordandovi che nella sezione Lavoro > Opportunità > Servizi per l’orientamento e la ricerca potete trovare degli articoli più specifici su ciascun argomento.

Gli attori del mercato del lavoro: servizi, siti e portali

La legge italiana delinea un mercato del lavoro nel quale operatori pubblici e operatori privati autorizzati svolgono attività per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, in regime di competizione e di concorrenza.
Fanno parte del sistema e offrono informazioni su offerte di lavoro: i Centri per l’Impiego gestiti dalla Regione Lazio; le Agenzie per il lavoro, soggetti privati ma autorizzati dal Ministero del Lavoro che svolgono attività di somministrazione, intermediazione, ricerca e selezione e supporto alla ricollocazione del personale; altri operatori autorizzati per legge.

Tra questi ultimi, le Università del Lazio hanno attivato SOUL – Sistema Orientamento Università Lavoro. Punto di riferimento per laureandi e laureati alla ricerca di un inserimento nel mondo del lavoro, che possono registrarsi e inserire il cv sul sito jobsoul.it e visionare tutte le offerte (principalmente per tirocini) attive.

Siti istituzionali di riferimento per la ricerca del lavoro

  • Eures (European Employment Services), il principale portale di riferimento sulle opportunità di lavoro in Europa, che riunisce gli annunci dei servizi pubblici per l’impiego di tutti i paesi dell’Unione;
  • Cliclavoro, il portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’accesso ai servizi e alle informazioni sul lavoro, luogo di incontro virtuale per chi cerca e chi offre lavoro in tutti i settori sul territorio nazionale;
  • [email protected] è il portale della Città Metropolitana di Roma Capitale interamente dedicato al mondo del lavoro e ai servizi offerti dai Centri per l’Impiego (CPI), con gli annunci di offerte di lavoro aggiornati in tempo reale.

Torna su

Siti web aziendali

Le grandi aziende hanno ampliato i metodi di recruitment, adeguandosi agli sviluppi della rete e muovendosi con disinvoltura tra siti corporate, social network e piattaforme dedicate, a caccia di giovani talenti e nuove risorse.
La maggior parte dedica una sezione del sito aziendale al reclutamento di personale, dove generalmente vengono fornite informazioni riguardo le autocandidature, le offerte di lavoro disponibili in quel momento, le possibilità di inserimenti per tirocini o la partecipazione in contesti di incontro tra aziende e persone, come i saloni o le fiere dedicate al lavoro o al loro settore specifico di attività.
Attraverso i motori di ricerca, inserendo parole chiave attinenti al settore di interesse, si possono trovare i link direttamente ai siti corporate, oppure si possono navigare i siti che riportano elenchi o data base delle aziende. Tra questi, da segnalare Infoimprese, realizzato dalle Camere di Commercio per raccogliere le informazioni anagrafiche ufficiali di tutte le imprese italiane attive e iscritte al Registro delle Imprese.Torna su

Portali di incontro tra offerte e domande di lavoro

Crescono e si moltiplicando i portali di recruitment di libera consultazione. Qui si trovano inserzioni di lavoro e, registrandosi, si possono effettuare ricerche, inserire curriculum, rispondere alle offerte, ricevere comunicazioni (job alert) via e-mail o sms nel momento in cui sono pubblicati annunci interessanti per il proprio profilo.
Rispondendo a un annuncio aziendale, la candidatura può arrivare direttamente all’azienda oppure al portale stesso se incaricato dall’azienda di effettuare un primo screening delle candidature.
In genere, nel format da compilare per inserire il curriculum vanno inseriti i dati personali, gli studi, le conoscenze linguistiche e tecniche, le esperienze di lavoro, gli obiettivi lavorativi, gli interessi professionali e le attitudini; può essere richiesto di specificare per quale posizione ci si candida o la zona in cui si preferisce lavorare. In questo modo si semplifica la consultazione dei curricula per le aziende.
In ottemperanza alla legge sulla privacy, le aziende interessate a un profilo potranno accedere al nome, ai contatti e ai dati personali solo se il candidato accetta il contatto da parte dell’azienda.
Una volta registrati, c’è la possibilità di tenere aggiornato il proprio profilo e di essere avvisati, tramite email o sms, ogni qualvolta venga pubblicato un annuncio che soddisfi determinati requisiti.
I portali più completi prevedono anche approfondimenti con sezioni dedicate a contratti di lavoro, settori professionali, mercato del lavoro, opportunità di formazione, stage e tirocini, concorsi.

Tra i portali di e-recruitment :